Amètis

AMÈTIS

Vitigno

Greghetto

Altitudine

200-300 mt. s.l.m.

Tipologia del terreno

Vulcanico / argilloso

Densità d’impianto

3.333 (per Ha.)

Sistema di allevamento

Guyot

Produzione

70-80 q.li (per Ha.)

Vendemmia

Manuale – seconda decade di settembre

Vinificazione

Macerazione prefermentativa sulle bucce, in acciaio, a temperatura controllata (16°C)

Acciaio

4-5 mesi

Barrique

No

Bottiglia

4-5 mesi

Tappo

Diam

Colore

Giallo paglierino

Profumo

Albiccoca e ananas

Gusto

Strutturato, acidulo, con finale ammandorlato

Alcol svolto

13.5% vol.

Temperatura di degustazione

10-12°C

Abbinamenti

Primi piatti semplici, carni bianche, pesce (alla griglia, o crudo), verdura,
formaggi a pasta morbida o piccanti

papalino-vino-scheda-tecnica

PERCHÉ AMÈTIS?

Il nome deriva da “ametista”, pietra fortemente legata al vino da sempre.
Il mito racconta che Ametista (ninfa dei boschi), per sfuggire allo sgradito corteggiamento di Bacco (dio del vino), si rivolse ad Artemide (dea della verginità e delle iniziazioni femminili) che la trasformò in un limpido cristallo.
Adirato, Bacco vi rovesciò addosso la sua coppa colma di vino, conferendogli così il suo colore violetto, insieme al potere di proteggere chi indossa la pietra dagli effetti inebrianti del vino.

 

Note Degustative:

Paglierino brillante.
Intenso olfatto che svela cenni floreali e fruttati con eleganti note gessose e minerali ad invogliare il sorso, di piacevole corrispondenza e progressione.
Lunga la persistenza salina con ricordi di mandorle ed agrumi.
Vinificazione in acciaio e sosta per 4 mesi sui lieviti.
Grechetto.

Prodotti correlati

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI


Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy